Passato/Presente/Futuro

Il primo pc me l’hanno messo in mano quando avevo appena 7 anni. Era uno splendido M24 Olivetti(naturalmente è ancora nell’armadio conservato come una sacra reliquia). Mi ricordo che i primi giorni avevo quasi paura a toccarlo, non esitevano ancora le interfacce grafiche per i sistemi operativi e l’underscore che lampeggiava in solitudine sullo schermo vuoto era abbastanza scoraggiante.Imparai i principali comandi dos da mio padre, all’inzio mi bastarono solo quelli per avviare i primi rudimentali giochini a 4 colori, poi incuriosito dal funzionamento di quella strana “televisione” iniziai a studiare i linguaggi di programmazione.Nacque internet e le cose iniziarono ad evolversi alla velocità della luce, il personal computer divenne uno strumento di massa, come e forse più della tv.Ma vediamo i passi di questa evoluzione fulminea attraverso un paio di video:

 

PAST–>

I più l’avranno sicuramente riconosciuto lui è Steven Anthony Ballmer. Ballmer è il numero 2 di Microsoft, è la prima persona diventata miliardaria (in dollari americani) per le stock options ricevute come dipendente di un’azienda della quale non è stato né il fondatore né il parente di un fondatore. Nel video lo vediamo in uno dei primi spot per la vendita di Windows 1.0…Non ricorda un pò il nostro Roberto da Crema?

roberto da crema  

Altro celebre spot, questa volta Ballmer è accompagnato dallo Zio Bill in persona. 

 


La coppia fa faville, Windows diventa il primo sistema operativo di massa e viene aggiornato mediamente ogni 2 anni. 

PRESENT–>

 


 

Arriviamo al web 2.0, Wikipedia diventa la più grande enciclopedia dell’umanità, youtube il più grande raccoglitore di video e Flickr di foto. 


 

I sistemi operativi sviluppano le prime interfacce grafiche tridimensionali.(Nel video vediamo l’accoppiata Linux Ubuntu+Beryl) 

FUTURE–>

 


 

Questo è uno dei possibili scenari a cui l’evoluzione di Internet potrebbe portare(Prodotto dall’Italiana Casaleggio Associati). Argomento a parte è il mondo dei videogame la cui complessità è cresciuta in maniera più o meno proporzionale alla potenza di calcolo dei processori:

Lascia un commento »

(will not be published)

XHTML: Puoi usare queste tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>