De Magistris intervento al V-Day di torino

Come dice Grillo: "siamo in tanti ad essere così". E dopo aver visto come si è comportata l’informazione italiana in questi giorni post vday aggiungerei: "e saremo sempre di più". Si sono fregati con le loro stesse mani, non hanno calcolato come sarebbe "montata" la rabbia della gente dopo aver visto 1.300.000 firme ignorate da giornali e tv. Personalmente credo che il ricordo di quello che è successo negli ultimi quattro giorni faticherà a lasciare la mia testolina, fatti del genere non possono e non devono essere dimenticati. Grillo nel suo articolo di oggi parla dell forza della rete, quella forza che assieme allo stile del comico genovese è riuscita a rendere possibile tutto questo. Se non ci fosse la rete chissà in quale orrenda situazione sarebbe il paese(so che immaginare qualcosa peggio di questo è comunque molto difficile), invece la rete c’è e sta rispondendo con forza. Blog,siti e utenti si stanno adoperando per diffondere la verità, e per nostra fortuna la verita è un "virus" che si diffonde molto molto rapidamente. In rete non puoi cambiare la verità, se su un blog pubblichi una "cavolata" hai subito decine di persone che ti rispondono e te lo fanno notare, se lo fai spesso stai pur sereno che nessuno visiterà più il tuo "canale". Noi queste persone le "aspettiamo" su internet (la tv come la conosciamo non ha ancora molti anni di vita, la carta stampata addirittura meno). Aspettiamo i direttori dei tg, i giornalisti servi, venite a scrivere in rete, facile parlare/scrivere senza contradditorio vero? Per me hanno segnato definitivamente la loro fine, si spegneranno lentamente assieme al loro amato tubo catodico.

Via: Beppe Grillo

Commenti: [ Trackback | RSS 2.0 ]

Lascia un commento »

(will not be published)

XHTML: Puoi usare queste tags: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>