Festa della mamma

Oggi video molto vintage in occasione della festa della mamma. I più avranno già riconosciuto Laurence Tureaud alias Mr. T, in Italia è rimasto nella memoria per aver interpretato il personaggio di B. A. Baracus nel famosissimo telefilm culto degli anni 80 A-Team. In questo corto il nostro amico Laurence ci consiglia di trattare bene le nostre mamme. Non è un’interpretazione molto convincente ma le risate  sono assicurate.

Suonare da cani

Il cane del video potrebbe essere tentato dal credersi una star: tra rapidi giri di tastiera a vocalizzi degni dei Tokio Hotel non ha assolutamente nulla da invidiare ai cantanti professionisti. Il pezzo è sicuramente da disco di platino, beh ok sto esagerando, platino magari no ma qualcosa meglio di Tiziano Ferro sicuramente. Evitate di insegnarlo anche al vostro cane a meno che non vogliate ritrovarvi con la tastiera tutta sbavata!

Software per conservare le password di tutti gli account in un file

software-conservare-password-account-file

Conservare tutte le proprie password in un luogo che sia sicuro e al tempo stesso accessibile è un problema antico che si trascina praticamente dalla nascita del codice binario. Oggi con il moltiplicarsi dei servizi on-line e l’accumularsi degli account il problema ha acquisito maggiore centralità ed è diventato essenziale. Dato che nessuno è in grado di ricordarsi tutte le password (e username) a memoria si rende necessario l’aiuto di un software in grado di memorizzarle in maniera facile e sicura. In questo campo infatti sono moltissimi gli errori e le ingenuità che possono portare a conseguenze disastrose.

In particolare i comportamenti da evitare assolutamente sono:

  • Utilizzare le stesse password sempre per tutti gli account. In questo caso basta compromettere uno dei servizi ai quali vi siete registrati per avere il controllo totale della vostra vita sul web, è il caso peggiore. Ogni servizio deve avere la sua password, la password di ogni servizio dovrebbe essere cambiata almeno ogni 3 mesi.
  • Tenere le password nella casella di posta. Le mail con i dati personali e le password vanno cancellate il prima possibile, la casella non è un buon posto per conservarli.
  • Tenere le password in un file di testo all’interno del pc.
  • Scriverle sopra un pezzo di carta.

I dati di accesso vanno trattati con la massima attenzione ed è qui che entra in gioco KeePass. Questo software freeware (quindi totalmente gratuito) è leggerissimo e non ha bisogno nemmeno di essere installato. Al primo utilizzo potrete creare un file con estensione .kdb all’interno del quale memorizzerete tutte le vostre password. Il file naturalmente è criptato (256-bit) e si apre soltanto dopo aver digitato la master password. Ogni volta che avrete bisogno delle “chiavi” basterà aprire KeePass, digitare la master password e copiare negli appunti le stringhe che vi servono (i caratteri non saranno mai visibili sul video). A questo punto avrete dieci secondi per incollare la vostra password dove volete, allo scadere del tempo il contenuto degli appunti verrà cancellato automaticamente.

Perché usare Keepass conviene:  

  • è sicuro
  • non dovete registrarvi da nessuna parte
  • è gratis e open source
  • non dovete installare nulla
  • potete utilizzarlo per qualsiasi tipo di password
  • è “portatile” (basta una chiavetta usb) 
  • è facilissimo da usare e funziona su qualsiasi configurazione
  • può essere utilizzato da più utenti
  • potete esportare il vosto file con le password nei seguenti formati: TXT, HTML, XML e CSV
  • viene tradotto anche in italiano

Personalmente utilizzo questo software da alcuni mesi e lo ritengo uno dei migliori password manager in circolazione.

Cane gigante

Non saprei dire a quale razza appartenga questo cane (se qualche “esperto” volesse illuminarmi lo ringrazio da subito) ma una cosa è sicura: è veramente potente. La renault clio del video ha un peso che si aggira intorno ai 1.000Kg (dipende dalla versione), il cane sembra quasi non sentirli e anzi il padrone è costretto a fermarlo per evitare che si porti dietro la macchina. Il cameraman stesso nonostante l’animale sia al guinzaglio è abbastanza intimorito, la camera oscilla ogni volta che il “mostro” abbaia. Beh, come guardiano sarebbe ottimo!

Palla di cannone che galleggia

Non so se vi sia mai capitato di prendere in mano una boccetta con del mercurio dentro, se è successo sapete sicuramente quale sia la sua caratteristica più stupefacente: il peso. Un piccolo contenitore può arrivare a pesare alcuni chilogrammi. Questo metallo liquido (notoriamente tossico) infatti ha un peso specifico molto alto (trovate alcuni esempi sotto), supera agilmente metalli e leghe molto resistenti come l’acciaio e il ferro, è secondo solo all’oro. Proprio l’enorme peso del mercurio permette a questa pesante palla da cannone di galleggiare facilmente: la massa del liquido è talmente elevata da vincere il peso della palla.

Alcuni esempi di peso specifico:

acciaio comune 7.8 – 7.9

mercurio 13.6

acciaio inox 7.48 – 8

metallo antifrizione 9.3 – 10.6

acciaio laminato 7.85

ferro 7.85

Funzionamento delle corde vocali

Oggi video didattico – e anche abbastanza schifoso a dir la verità- che mostra realmente da vicino il funzionamento delle corde vocali. Questi piccoli muscoli si rilassano e si contraggono mentre l’aria passa attraverso la gola, la “voce” come la intendiamo noi viene prodotta dalle vibrazioni. Le corde vocali umane sono differenziate a seconda del sesso: nel maschio sono più lunghe del 30% per garantire un tono vocale più basso. L’arcata nasale funge da cassa di risonanza e la bocca viene utilizzata per la modulazione dei suoni.