Non ho più parole

Di quello che è successo in Myanmar si sa relativamente poco, il regime controlla totalmente l’informazione e anche in rete sono pochi i filmati disponibili. L’uomo all’inizio ha perso la moglie e un figlio, è riuscito a salvarne uno ma è visibilmente ferito. “Non possono credere che siamo ancora vivi” dicono guardando la telecamera. Le […]